Non essere sano! (Non star bene!)

non essere sano2.1Se i genitori fanno carezze ai bambini quando stanno male, e non gliene fanno affatto quando stanno bene, ciò è equivalente a dir loro: “Non stare bene”. Se i comportamenti da “matto” sono ricompensati o se si dà l’esempio di comportamenti folli e non li si corregge, l’esempio stesso si trasforma nel messaggio: “Non essere sano di mente”.

Molti figli di schizofrenici hanno difficoltà nell’effettuare un esame di realtà, anche se non sono veramente psicotici. Si comportano da matti e sono spesso trattati come fossero psicotici.

L’ingiunzione Non Essere Sano riflette la preoccupazione per la propria capacità di avere controllo di sé e, dunque, di non avere buona salute.

L’esperienza infantile che basa tale preoccupazione riguarda l’avere ricevuto cure e carezze dalle figure di attaccamento solo in situazioni di malattia e l’essere ignorati nelle altre circostanze; nell’ambiente di crescita la persona (il bambino) ha, quindi, avuto poche possibilità di costruire una rappresentazione di sé come individuo sano sia fisicamente, sia psicologicamente. Pertanto, nel Non Essere Sano la preoccupazione per malattie e malesseri e la possibile insorgenza di sintomi somatici divengono una strategia per ricevere accudimento e protezione. Strategia e preoccupazione che non lasciano spazio alcuno alle possibilità esplorative del bambino.

Accade, allora, che il bambino si percepisca incapace di pensare a se stesso e, di conseguenza, divenga dipendente dal genitore e dalla ricerca continua di avere norme che arrivano dall’esterno piuttosto che sviluppare la capacità di riflettere e rendersi consapevoli di pensieri, sentimenti e bisogni.

Ciò che perde è, nel contempo, la capacità di essere creativi e di dare senso alle sue sensazioni fisiche ed emotive inviate dal corpo e, per contro, c’è l’insorgere di dipendenza, sottomissione e svalutazione di sé, inibizione, colpevolizzazione, fino ad arrivare a scegliere e compiere azioni pericolose nonché dannose e lesive.

In ultima analisi con l’ingiunzione Non Essere Sano (la cui spinta è: AMMALATI!), il soggetto è sospinto ed intimato a rendere precaria o compromessa la sua condizione fisica e psicofisica. Ecco, allora, il bambino si darà la possibilità di compiacere chi gli ha inviato (inconsapevolmente e psichicamente) tale dovere interno, ricoprendo il ruolo di vittima che ha bisogno di attenzione e di risposte di cura dagli altri, quale conferma del proprio modello esistenziale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...