Non fidarti!

non fidarsi1Se la figura di attaccamento non è disponibile e attenta nelle situazioni percepite (dal bambino) pericolose, allora si attiva uno stato di insicurezza collegato proprio alla relazione con la figura di attaccamento.

In tal caso, l’esperienza del bambino, favorirà lo sviluppo di un atteggiamento di scarsa fiducia verso gli altri, di aspettative negative sulla altrui disponibilità in caso di bisogno ed un senso di inefficacia e svalutazione di sé nel procurarsi ciò di cui necessita.

L’ingiunzione Non fidarti è suddivisa in: Non fidarti protettivo (nfp) e Non fidarti difensivo (nfd).

Nel primo caso (nfp), l’ingiunzione Non Fidarti basa su riscontri oggettivi circa le intenzioni e le opinioni degli altri, a partire dai quali, la persona (il bambino, prima e l’adulto, poi) si fa delle valutazioni realistiche sulle convinzioni e sulle intenzioni degli altri. Tali intenzioni e convinzioni implicano l’agire di atteggiamenti prudenti prima di fidarsi ciecamente di chi si ha di fronte.

In sintesi la persona sviluppa una capacità realistica di leggere la mente dell’altro e di lasciarsi guidare da tale competenza nell’orientarsi verso scelte costruttive.

Nel secondo caso (nfd), l’ingiunzione Non Fidarti è, diversamente dalla prima, basata su scarsi riscontri oggettivi e poggia, invero, su generalizzazioni (“Tutti gli uomini sono traditori!”; “Tutte le donne sono bugiarde!” e così via). Si tratta, dunque, di una strategia di sopravvivenza basata su deduzioni personali e non sostenuta da dati realistici.

Sia l’nfd, sia l’nfp sono, in ogni caso, sostenute da un attaccamento insicuro e accompagnato da figure non sono disponibili, a causa del quale il bambino trova modalità alternative per alleviare il proprio disagio ed imparare ad autoregolarsi; queste si possono sostanziare nel mantenere la vicinanza a tutti costi (con iperadattamento) adottando strategie di iperattivazione oppure mettendo in atto strategie fondate sulla rinuncia dell’attaccamento che si concretizzano in strategie deattivanti di rinuncia e ritiro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...