Funzione Differenziale

funzione differenziale

 

 

 

 

 

Il bambino per sperimentarsi nelle relazioni con persone diverse, ha bisogno di relazionarsi, prima, sia con la madre sia con il padre.

In tal senso il genitore deve essere capace di uscire dal legame diadico e di muoversi in una rete più ampia di relazioni, proprio per garantire uno sviluppo sano del bambino.

All’interno della loro funzione, i genitori si muovono e si esprimono con modalità differenti: una materna ed una paterna. Modalità che sono intercambiabili perché presenti (interiormente) in entrambe i genitori. Maternalità e paternalità, infatti, possono essere espresse, indifferentemente, dal papà o dalla mamma favorendo un gioco relazionale che dirige verso la salute del bambino.

Sicuramente, nelle primissime fasi, la madre e il bambino hanno una relazione simbiotica duale all’interno della quale il papà si muove per proteggerla da interferenze esterne e per garantire l’apertura della relazione stessa alla relazione triadica (mamma-papà-figlio/a).

In ultima analisi, in ogni fase evolutiva il bambino entra in gioco nelle diverse modalità genitoriali, gioco fondamentale per il sano sviluppo psichico del bambino stesso garantendogli la possibilità di entrare in relazione anche con altre persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...