Genitori autoritari o autorevoli?

aiuto come si fa autorità o autorevolezza

 

È meglio essere genitori autoritari, come lo sono stati i nostri e come lo erano tempo fa (30, 40, 50 anni or sono) tutti i genitori o è meglio essere autorevoli come gli esperti consigliano?

Qual è la differenza?

Cosa cambia, sostanzialmente?

Inizio col dire che il modello autoritario è quello nel quale, in famiglia, i genitori mirano a detenere il potere sui figli. In tale modello familiare i genitori sono intransigenti e rigorosi nei confronti dei figli, i quali non hanno alcuna voce in capitolo per ciò che attiene alla loro vita, ai loro bisogni, a ciò che pensano, sentono e vogliono. Solo i genitori sanno cosa è meglio per loro, tanto da scegliere, imponendoli, i dettami che riguardano mode, divertimenti, scuola e modalità di acquisizione di abilità per ottenere successo ed affermazione personale. Le regole sono dei valori assoluti, indiscutibili che vanno seguite ubbidendo senza discutere e che avranno come conseguenza le punizioni, anche pesanti, qualora siano infrante. Un possibile effetto è la ribellione che emerge soprattutto nel periodo adolescenziale e che fa sì che il ragazzo acceleri la sua autonomia andando via da casa per ottenere la libertà. Tuttavia, nella sua futura famiglia, tenderà a riproporre il modello dal quale è fuggito.

Il modello autorevole, invero, è quello che sa dosare autorità e dialogo, fermezza e comprensione, capacità di imporsi e negoziazione. Il genitore autorevole è colui che fa crescere i propri figli. La parola “autorevole”, infatti, deriva dal verbo latino “augeo” e significa “innalzo”, “faccio crescere”.

Essere autorevoli è svolgere con dignità e serietà il proprio lavoro, sviluppare se stessi, dare valore e dignità ai figli, oltre che a se stessi: in tal modo saremo apprezzati, amati e rispettati favorendo comportamenti degni di rispetto. E, un agito di tal fatta, è frutto dell’amore incondizionato verso i nostri figli. Un amore che viene mai meno, qualunque cosa accada e che sottende ogni nostro comportamento.

Come si fa, allora?

Per essere autorevoli:

  • Ricordiamo di essere, dal punto di vista educativo, in una posizione “up” rispetto ai nostri figli. Questo non significa che loro sono in posizione “down”, sempre; significa solo che non siamo loro amici e non siamo sullo stesso piano. Possiamo essere empatici, ma non amici al fine di tutelare la nostra autorevolezza e, dunque, la nostra affidabilità genitoriale.
  • Manteniamo le promesse fatte. Prendere degli impegni e non mantenerli è proprio dei ciarlatani, inaffidabili e di chi imbroglia. Chi ha tutte queste caratteristiche negative, difficilmente mantiene la sua autorevolezza!
  • Siamo costanti nel nostro modo di fare e di proporci: essere un giorno in un modo e il giorno seguente in un altro, non dà sicurezza al bambino che non sa più con chi ha a che fare e cosa aspettarsi da noi.
  • Ammettiamo i nostri errori: capita di sbagliare ad ogni essere umano perfettibile. Mostrarci imperfetti ai nostri figli consentirà loro, inoltre, di potersi permettere l’errore dal quale imparare e al quale porre rimedio.
  • Ammettiamo le nostre emozioni, soprattutto se, tali emozioni sono conseguenti ad un loro comportamento maladattivo, sottolineando, però, in modo chiaro che la nostra rabbia o tristezza è per ciò che hanno fatto non per loro e che, per loro, il nostro amore è immutato.
  • Evitiamo di minacciare o ricattare “Se non fai questo in questo modo, mamma/papà non ti vogliono più bene”, come accade, ad esempio, per un cibo proposto durante un pasto e affatto gradito. I bambini hanno bisogno di sapere che i loro gusti, i comportamenti, le scelte non cambiano l’affetto dei genitori.
  • Infine, ascoltiamoli e chiediamo cosa pensano di determinate scelte che li riguardano. Sapranno che per noi, il loro punto di vista è importante, impareranno ad essere rispettati e a rispettare.

 

d.ssa DGhisu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...